mercoledì 19 gennaio 2011

Il mare e l'onda.

Profonda verità emerge dal mare
Fidarsi dei tuoi sogni
che sono i miei risvegli
tra tazze che profumano di caffèlatte
e nuvole lente
che s’incontrano in tuoni
La pioggia disseta come madre
quello specchio di vita che m’appartiene
M’asciughi col fiato fino a scaldarmi
Io t’abbraccio a pelle
lasciando liberi i miei seni
sui tuoi capelli
E sotto nuvole lente 
che s’incontrano in tuoni 
 sei tu il mare
ed io l’onda.
Elisena