lunedì 17 gennaio 2011

Prendi lo scritto e scappa.

Siete entrati nel cavò di blogosphere, ladri di racconti, poesie, fotografie e di tutto l’oro che esso contiene.
E adesso: "agite con calma, siete sotto giro. Cosa vuol dire 'sotto giro'?"- "ma no, c'é scritto: agite con calma, siete sotto tiro; tiro, non giro!"- "scusa, ma tu cosa leggi qui?..." - " apite con calma, siete sotto tiro; apite con calma?!? cosa vuol dire 'apite'?"- ma no, no! c'é scritto “ Agite, agite con calma, siete sotto Tiro!"
Ma la merda è già entrata nel vostro ventilatore.
Non illudetevi che la memoria sia fatta di vaghe ombre: è fatta di occhi, che vi guardano dritto in faccia, e di dita, che vi accusano.
Eppur conoscete la Legge sulla proprietà intellettuale e sapete leggere la scritta accanto, tipo: “questo parcheggio è riservato ai disabili!” Beh, vorrà dire che entrerete zoppicando anziché camminando! Quindi voi fate solo finta di essere dei coglioni?
Ho una cosa da raccontarvi che ridurrà le vostre palle a uvetta passa.
Io oso fare tutto ciò che è degno di un uomo, chi osa di più non lo è!
Ecco, io sto scrivendo...scrivere aiuta a vincere la paura, aiuta a capire,...sto scrivendo, sto provando a capire e a non aver paura.
Io non ho bisogno di rubare per scrivere, io ho il coraggio di scrivere.
Lo sapete perché le stelle sono illuminate??? Perché ognuno possa riconoscere la sua.....io la mia l'ho trovata, la vostra invece é spenta, non avrà mai luce propria!
E così ricoprite la vostra muta perfidia con antiche espressioni a voi estranee rubate ai sacri testi e sembrate santi quando fate la parte del diavolo.
Ma io vi dico: “Avete il pennello, avete i colori, dipingete voi il paradiso e poi entrateci!”
La candela che splende il doppio del suo splendore, brucia in metà tempo... e voi avete sempre bruciato la vostra candela da tutte e due le parti".
Vorrei darvi un consiglio:
Ci sono tre cose giuste da fare:
la 1° - Se invece di buttarle via, si leggessero qualche volta le carte dei cioccolatini, si eviterebbero molte illusioni;
la 2°- la vostra è l'azione che è l'ultima risorsa di quelli che non sanno sognare;
la 3°- la mia Banca è differente.




Questo puzzle, da me assemblato, è composto da celebri battute tratte da film e quant’altro, ho aggiunto solo pochissime parole di mio e riportato al plurale alcune frasi!