sabato 19 novembre 2011

Divina Tenerezza

Mi destai un mattino con l'amaro in bocca
quel sapore di vita che 
non sta al giorno
non sta alla notte
ma sta alla tristezza
E con me si destò l'indolenza
che m'avrebbe condotta
verso l'inaccettabile consapevolezza
che a questo mio apatico corpo
 Dio avrebbe rifiutato ciò che più reclamavo
"un solo gesto di divina tenerezza"
Elisena