lunedì 2 gennaio 2012

Denudami

Denudami dagli abiti
essudando dal mio corpo stille d'amore
nella notte svestita del nero dei veli
e che nuda si copre 
col mio scialle di pelle
 Ed io 
deserto privo di sacro 
animerò il freddo
delle parole usurpate
e muterò in eco!
Elisena