giovedì 20 dicembre 2012

Ed io t'amo

Amare sotterrando gli orizzonti
 lasciando dietro il sole ancora altro sole
Amare e amarsi tra le braccia
che forti non lasciano cadere nulla di sbagliato
nulla di finito
nel gioco dell’evasione del sogno
 che vola via dal corpo
  nell’estasi d’un momento
che non conosce pietà
Ed io t’amo oltre il sole
dentro queste tue braccia
e tra le mie mani
che cercano ancora d’afferrare 
tutto ciò che c'è di sbagliato
 dentro questo e in mille altri abbracci
dove vive il mio infinito!
Elisena


lunedì 17 dicembre 2012

Un dono per Betty


Se potessi rullare le ali 
come fanno gli uccelli
lascerei l’inverno alla terra
e la nebbia alle spalle
e oltre il mare
annullerei ogni orizzonte
liberando quei limiti 
che sanno di esistere
e si chiamano desideri
Io che parlo coi fiori
 non ne conosco la voce
e vorrei ascoltare quel suono
che nel freddo m'appare
per farne un dono
fuori dal sogno
dentro la vita
a chi da sempre l’attende
Vorrei nella notte
che un coro di stelle
 fra mille silenzi
intonasse la nota
di disarmonica voce 
 imprigionata nel fiore
che non conosce parole
che non sa dire 
di tutto il suo amore
E se solo potessi 
catturare quel suono
che grida oltre il mare
 correrei nella nebbia
d'una terra d'inverno
per portare quel dono
a chi da sempre l’attende
Lo porrei tra le mani
che frugano ancora
tra il pianto nel canto
per coglierne voce  
anche solo una volta
una soltanto!
 Elisena

giovedì 13 dicembre 2012

Scrivo la vita

Scrivo la vita
su un pezzo di carta
come se le mie mani
appartenessero ad altri
come se la mia vita non fosse la mia
Così la felicità o il dolore
 parlato da frasi
 diventa un pensiero
abbandonato per sempre
come un grido dell’anima
che appare silente
E tra le mani
posso stringerla ancora
questa mia vita di carta
che sento leggera
 perché dopo il punto
c'è il sentimento che insiste
e come un sogno non scritto
 romanza le righe
 di distanze nascoste
E mai ritorna
sulla stessa pagina
il mio spirito mutevole
a rileggere l’orme 
lasciate dai miei sgorbi    
Quell'orme
potrebbero diventar ombre
ed io le ucciderei
 ingannandole d'altre parole!
Elisena



martedì 11 dicembre 2012

L'odor del Natale!


Profumi al tempo ceduti 
ingrossano il cuore
e nell’effluvio la pelle
d'un mandarino spogliato
 affolla alla mente
con l’odor del Natale
dell’infanzia lontana
abbellita sull'albero
dei semplici odori
e le risa
le grida
le luci
che riportano a casa
e restano appese 
su quel ramo sciupato
 L’inverno non ride
quando sferza di freddo
e cammina la vita
nei collant di gelo
bandendo ogni cielo
alle stelle comete
che ora non sanno
 indicare la via 
dove vive il pensiero
dove non muore il profumo
  appeso da sempre
a quel ramo che pende
nel suo inconfondibile odore
e luci già spente.
Elisena


Immagine di Katarina Sokolova

venerdì 7 dicembre 2012

Dammi un Bacio

Dammi un bacio
che sappia accender la poesia
e le parole saranno desiderio di bocca
 Imparerò a memoria l’eternità della rima
 s’un pallido foglio di labbra
 rossettate d’inchiostro.
Dammi un bacio
che sappia d’eterno!
 Elisena


domenica 2 dicembre 2012

Freddo

Freddo che segni a livido la pelle
in una palude di pensieri fermi
Hai strappato il caldo dal mio sangue
e cosparso di brina l’ali degli angeli
e nudi ora tremano
e non volano da me
Una coperta
di caldo soffice si finge madre
e premurosa mi culla
mentr’il mio cuore lento
muove di rosso le labbra
e scioglie tutto in pianto
Piangono gli Angeli
lacrime distanti nei miei occhi
che il pensiero asciuga
con carezzevoli ricordi
e tornano a volare
Ho vestito gli Angeli
 senza spogliarmi il cuore
e intenerendo il freddo
ho riassunto il cielo
 dove inizia l'inverno
s'aprono ancora 
i miei fiori di vetro!
Elisena


mercoledì 28 novembre 2012

Tu Sei...


Tu sei tutto ciò che mi travolge e sconvolge

come sale di mare nella goccia che bolle

 Sei il sogno che piace nel cocktail di vino

Il mio salto nel buio che confonde il destino

Il passato e il presente del verbo taciuto

 gemito graffiante di sacro e profano

  sulla carezza di mano

Sei l’avvenire vicino

il rapimento più bello

l'aspetto del fascino

che non conosce intervallo!

Elisena



domenica 25 novembre 2012

Nuvole e Carri.....

Nuvole e  carri corrono lontani
nell’odor della luce
 cercando da sempre sfumature di stelle
Non alzano voce
Non combattono guerre
ma cercano pace
per le stelle già spente
che lasciano cenere
a ricoprir i sogni d'ogni mente
Così io cieca
 mi lascio guardare 
dall’alto del mistero
che tutto illumina sulla terra
 di polvere e diamanti
Un freddo attimo perduto di vita
che spalanca gli occhi
su carri di nuvole alla deriva
trascinato in un sogno di cielo
nell’eterno ripetersi
di morte e di vita
di stelle e di nuvole
che mutando rinnovano ogni sguardo
mentre il mistero muore
 con la vita e con i sogni
in un sacrilego gioco d’aria 
misurato nella beffa d’un respiro!
Elisena



lunedì 12 novembre 2012

I sogni di Novembre

Il vento suona cerchi di madreperla
calamite di sogni
e strappa via l’ultime foglie
esitando al buio d’una luna 
claudicante e rotta
Confinano spiagge e cieli
ai bordi dei miei occhi
che sanno di non sapere
altre realtà di vita
d’altre Lune
d’altre piogge
e vivono solo i limiti 
del giorno conosciuto
E gioca di suoni il vento caldo d’autunno
come fantasma d’estate
 culla le foglie morte
 tra i rami dell’addio
e pone sogni di madreperla
 tra le mani di Novembre!
Elisena


sabato 10 novembre 2012

Silenzi

La notte è nel giorno
che sale in fretta le scale 
 apre la porta
butta fuori i silenzi
e la rabbia li morde
 Silenzi di nebbia
nella stanza di vetri appannati
dove il domani sbiadisce 
in fondo alla strada
fra le auto in sosta
 truccate dal nero
dei lampioni già spenti
nei falsi tramonti
Silenzi
nei rumori dal mare
vanno e vengono
come l’onde
e sul breve orizzonte 
c'è un asciutto deserto
dove impera la sete
E io schiava non dormo
... non bevo
se d’acqua vera non è
quell’espressione che veste
la sola pozzanghera
che assolve la sete
che trasforma il silenzio
e porta al mare la voce
 e vicino quel sole lontano
che scalda le labbra
 annega la rabbia
e tralascia il silenzio
con un bacio di bocca!
Elisena



mercoledì 31 ottobre 2012

2 Novembre

Guanti d’autunno
com’umidi ricordi
sfiorano mani
stringono fiori
e resta fermo il silenzio
Cattiveria e bontà
ora dormono accanto
tra l’infanzia per sempre
E immortale è il tempo
che poi passa breve
e feconda di voci
solo sterili sassi
 dimenticando le croci.
Elisena


Immagine di Natalie Shau

lunedì 29 ottobre 2012

Blu

E' dietro un angolo del cielo
che gli angeli ci baciano distrattamente
e il blu penetra di luce
l'attimo d'ogni grido che chiede
E se volevi un bacio
io te ne ho dati mille
e se ne vuoi
io te ne darò ancora
Ma io non sono un Angelo
Io sono quell'attimo distratto
che fugge via con le nuvole
Sono il blu di quella luce
il colore delle vene
l'attimo che domina
quel grido che chiede
E sono qui
qui ... sulla tua strada
dietro un angolo della tua vita
sconfinata nel blu
abbracciata a me stessa
nell'attesa che un Angelo
ora ascolti il mio grido!
Elisena


domenica 28 ottobre 2012

Ed io ero Joe


Ed io ero Joe
e Joe era acqua e tempo
e sogni complici d’una sola ombra
che voltandosi
ha raccolto tra le mani
E l’acqua l’ha inghiottita
risparmiando al Sole
quel piccolo posto di luce
quel riflesso sul vetro
che addolcisce grandi pietre di cioccolato
che la clessidra lentamente scioglie
per non strozzare il tempo
E Joe 
che ancora una volta muore
per lasciar liberi i miei sogni 
d'increspare l’onde
e correre trasparenti
 come vere realtà
dal mare all’etere
dove  il mio cuore
ha scritto battiti di voce
e l’eco legge
nel distratto altalenarsi delle Lune!
Elisena

  

venerdì 26 ottobre 2012

Madri Diverse

Madri diverse
di figli diversi
cullati prima nel grembo
 e dopo in un canto
come privilegio di vita
e mai di pianto
Figli diversi
di madri diverse
che la pioggia non bagna
in ogni stagione
Stagioni diverse
in un mondo comune
che non comprende coraggio
 paura
dolore
ed un mare d’amore
dov’è bello bagnarsi
dov’è grande specchiarsi
Grande
 come gli sguardi
degli occhi dei figli
nell’infinita bellezza
che da forza alle madri
sempre presenti
anche nei sogni
perché sono la strada
loro sono la vita
loro sono la voce
di donna che grida
“questo è mio figlio”
nessuna pietà
ma comune rispetto
in quest’unica vita
per un bimbo
per un uomo
per un vecchio
per tutti e su tutto
a chiunque sia
straordinariamente diverso!
Elisena


Immagine  tratta da Google

Da madre dedico questo mio post a Betty e a tutte quelle madri  a cui ogni giorno viene richiesto coraggio per affrontare ciò che per noi è "scontato" e lo fanno.....senza mai nascondere un sorriso!

lunedì 15 ottobre 2012

Marie

L’acqua è spessa
dove non c’è un Dio complice a menarla
E l’acqua ha un prezzo
e in fondo al pozzo
vita
La stessa che nell’aria spezza il fiato
e incatena piedi di chi corre
 e scalcia lattine vuote
Fiori nati
da madri a pagamento
su materassi sporchi
nell’atto di dolore
Marie
 di vita sudicia
Marie
 mai vergini da sempre
che la misericordia ammazza
senza salire al cielo
e sui loro frutti maledetti
stende impietosa il velo!
Elisena



sabato 13 ottobre 2012

I Passeri

Li sento tra la siepe
negli anfratti di foglie pettinate ad alcova
Come fantasmi alati di piume cercano pace
Loro leggono il tempo nella pazzia del sole
Un richiamo antico al quale io
 non so dare ascolto
una foto di quiete
che solo un refluo di vento
può scompigliare
tra quelle foglie
dove c’è vita dormiente
  fatta di grandi voli
e di piccoli passi
come soli i passeri
sanno cantare!
Elisena



martedì 9 ottobre 2012

Particolari di donna

Fiocchi tra le mani e mani tra i capelli
Grandi fiocchi
Grandi
 come sguardi lunghi di ciglia nere
Un vezzo
Un cappello
Una borsa lucida
sull’asfalto suonato di grandine
  e tatuato di cielo
E troppi astri nel cielo
a complicare la semplicità d'una sottoveste
Particolari rilevanti
nei dettagli diversi
Particolari di donna!
Elisena


domenica 7 ottobre 2012

Il segreto dell'alba

Ritornerò
 e avrò gambe lunghe come il Sole
sui miei tacchi a spillo
mi sentirò in alto …
Più in alto
tra le nuvole
che danzano sorrisi
e di nascosto ingoiano le ombre
per non annerire il mare
Non avrò strascico di sposa
lungo il velo dei ricordi
 impazziti nelle ore
e calpestati dal tempo
E confonderò di mia grazia imperfetta
l’odor della notte
per condurti al sogno
e al mattino
io sarò ancora il Sole
che distrae i vetri
Un veleno per l’alba
consumata di grazia
che versa diversa
e nutre d’incanto
il segreto
 dove il sogno muore
al nascere del sole!
Elisena


martedì 2 ottobre 2012

L'Antitesi

Mi troverai nei sogni di mattone
nelle chiese senz’altare
nei campi bruciati
nelle mani  chiuse
nel sudore che bagna
e nel  gioco finito
Mi troverai
dove l’ armonia non lascia orme
ed  i versi non hanno rime
L’illogicità dell’amore
La mia coerenza
Elisena



venerdì 28 settembre 2012

Fiume d'Ottobre

E giungerà
tra giorni stiracchiati e mosto
l’ottobre di vino
di schizzi d’uva in fermento
che inebriano ogni Dio
Ma nell’argilla e sabbia
vene asciutte e tralci
non più aggrappate al cielo
disseccheranno al sole
e nelle botti il fiume
gonfierà nel legno
fino a scoppiarsi il cuore
E sarà allora 
che m’ubriacherò la bocca
saggiandolo dalle tue labbra a forza
E quando il mattino 
sorprenderà la bruma addormentata
e lascerà fuor di noi la nebbia
mi siederò alla sponda
e mi lascerò cadere
lucidamente ubriaca
nel fiume del mistero
dove scorre tutto ciò che è noi
e il nostro amore invero!
Elisena


martedì 25 settembre 2012

Ci sono Amori

Ci sono amori
che vanno oltre l’amore
come il nostro
Questi amori così diversi
non hanno realtà
e non sono favola
Hanno pronunciato 
infinite parole antiche
che complici nel tempo
son rimaste impresse
negli sguardi scritti
e leggendole
superano la barriera del sentimento
e amano, amano
perché ormai sono pelle.
La nostra pelle.
Elisena


domenica 23 settembre 2012

Il mare di notte

Dormono le ombre
mentr'i pensieri vivono al rumor dell'onde
e cieca di schiuma la luce inciampa 
e non s'effonde
Notte senza Luna
compagna di veglia
calpesti la sabbia e mi siedi accanto
mentre il mare morde del buio i bordi
e alle barche al molo fa vibrar le corde
Non mi stringi la mano
ed avida lasci che tempo e pensieri
 affannati graffino l'assonnati velieri
Rompi il nero con un gioco di stelle nel cielo
riporta al mare l'odor dei gabbiani
e posa un bacio di voce sull'onde
 e poi fanne sogno
di questa notte pesante!
Elisena