martedì 21 febbraio 2012

Mente dimentica

Mente dimentica
che condanni all’oblio
i versi che ho scritto
Li hai sposati
e poi distesi su una landa
tra le  righe del tempo
ove giace la mia mano e il mio seme
 perché ogni filo d’erba
sia veste e cibo
che s’appropri di gocce di rugiada
   come fonte per insetti assetati
e volto del mio passato!
Elisena