domenica 29 aprile 2012

Io non sono il poeta

Rovisto gli avanzi d’un pianto
tra grani di sale amaro e opaco
che m’impedisce di fuggire
e m’aggiro straniera
in questa mia stessa vita.
I poeti
 quelli veri
loro sì che sanno dove andare
per riportar in vita i loro versi
Mentr’io scavo a stento
e sento le mie mani dolere
e la notte nella mente
 che arranca disperata
tra l’accenno d’un respiro
e la memoria d’un sorriso.
Elisena 

giovedì 26 aprile 2012

Quando tornerò

Quando tornerò avrò meno tempo
e le speranze saranno reliquie di classe proletaria
nelle mie tasche bordate di seta
Quando tornerò
avrò con me il sangue secco dei Santi
e l’odore della banalità esentata dai miracoli
 avvolta nella pezza rossa della mia bandiera
Quando tornerò
avrò capito il senso della vita
dell’amore
delle cose
e resteranno istanti di sentimenti
Un saluto
Un sorriso
E sarò di nuovo lontana
Elisena


domenica 15 aprile 2012

E' Perché...

E’ perché il domani è l’incerto
e perché non posso eternare il presente
che rimetto la mia felicità in quest’abbraccio
e m’addormento ...
adesso.
Perché io t’ho impresso in ogni strumento d’aria
di quest’aria che mi da vita
e respiro
e promessa di te
ora sei ovunque
  Elisena


giovedì 12 aprile 2012

Prestami i tuoi occhi

Prestami i tuoi occhi di bambina
affinché io possa saggiare l’orlo
delle pagine del tuo libro
    toccarne le scritture
e ritrovarci dentro 
fotografie di paesaggi
 che navigano incontro ai Soli
Prestami i tuoi occhi di bambina
devo salvare il gioco
chiuso nel grande castello
liberare la favola del mondo
d'un carillon che gira
coi cavalli di legno in un carosello
Concedimi quello sguardo di principio
di miele
di pulito
 I prodigi e le scoperte
 che non ha una donna dimentica
 disinibita e impaziente di vita
E’nei tuoi occhi
che vedo navigare i Soli
mentr’io cammino
tra le spine delle rose
che son fuggite dai miei steli
tradite da angeli crudeli.
Elisena

mercoledì 11 aprile 2012

Nel Vino

Un rovinio d’angeli sul bordo del bicchiere
e le tue dita che lamentano ancor vino
mentre l’impotenza striscia dentro 
i sorsi
appannandone il vetro
Così la vita partorisce i suoi 
fiori di colori amari
E tu ridi ...
ridi e non t’accorgi che la tua bocca
s’empie di miseria!
Elisena



mercoledì 4 aprile 2012

Parole Scomposte

Parole scomposte
non rispettate questo mio silenzio
che esige che prima v’ascolti
Stravolgete il mio pensiero
misurandovi con l’anima mia
per esser scritte di getto e versate in poesia
Ma io cammino su una mulattiera
e conosco il vostro peso
e il vostro scorrere
  quando mi portate ad annegare
in un mare di musica
e poi io non so più
tornare indietro!
Elisena



domenica 1 aprile 2012

Alacre Amore

Vorrei che  in questo mio tempio
il tempo non erodesse
i bordi ormai ingialliti
delle scene della nostra vita
e che il mio corpo restasse giovane
come il sentimento
che s’agita bambino
nei capricci ancor vivi della mia gelosia
compagna e vestale della tua anima
scovata e disseppellita
tra il mare e il mistero della vita
che c’ha fatti incontrare
Il matrimonio eterno
in un giorno impari
non aveva fedi da indossare
e denudato dall’abito bianco
glorificava nudo sullo scabro altare
Utopistico peccato
 condannare al sacrificio l’immenso tempo
delle onde e dei pesci
testimoni d’un’ambizione
spintasi oltre ogni ragione
E allora chiudo le finestre al tempio
affinché la luce spandi delle rose
la freschezza attorno
e la penombra sgoccioli al profumo intenso
dell’assenzio e dell’incenso
 scevri d'ogni età del tempo
unico e sommo sacerdote
  di questo nostro alacre amore!
Elisena