mercoledì 31 ottobre 2012

2 Novembre

Guanti d’autunno
com’umidi ricordi
sfiorano mani
stringono fiori
e resta fermo il silenzio
Cattiveria e bontà
ora dormono accanto
tra l’infanzia per sempre
E immortale è il tempo
che poi passa breve
e feconda di voci
solo sterili sassi
 dimenticando le croci.
Elisena


Immagine di Natalie Shau

lunedì 29 ottobre 2012

Blu

E' dietro un angolo del cielo
che gli angeli ci baciano distrattamente
e il blu penetra di luce
l'attimo d'ogni grido che chiede
E se volevi un bacio
io te ne ho dati mille
e se ne vuoi
io te ne darò ancora
Ma io non sono un Angelo
Io sono quell'attimo distratto
che fugge via con le nuvole
Sono il blu di quella luce
il colore delle vene
l'attimo che domina
quel grido che chiede
E sono qui
qui ... sulla tua strada
dietro un angolo della tua vita
sconfinata nel blu
abbracciata a me stessa
nell'attesa che un Angelo
ora ascolti il mio grido!
Elisena


domenica 28 ottobre 2012

Ed io ero Joe


Ed io ero Joe
e Joe era acqua e tempo
e sogni complici d’una sola ombra
che voltandosi
ha raccolto tra le mani
E l’acqua l’ha inghiottita
risparmiando al Sole
quel piccolo posto di luce
quel riflesso sul vetro
che addolcisce grandi pietre di cioccolato
che la clessidra lentamente scioglie
per non strozzare il tempo
E Joe 
che ancora una volta muore
per lasciar liberi i miei sogni 
d'increspare l’onde
e correre trasparenti
 come vere realtà
dal mare all’etere
dove  il mio cuore
ha scritto battiti di voce
e l’eco legge
nel distratto altalenarsi delle Lune!
Elisena

  

venerdì 26 ottobre 2012

Madri Diverse

Madri diverse
di figli diversi
cullati prima nel grembo
 e dopo in un canto
come privilegio di vita
e mai di pianto
Figli diversi
di madri diverse
che la pioggia non bagna
in ogni stagione
Stagioni diverse
in un mondo comune
che non comprende coraggio
 paura
dolore
ed un mare d’amore
dov’è bello bagnarsi
dov’è grande specchiarsi
Grande
 come gli sguardi
degli occhi dei figli
nell’infinita bellezza
che da forza alle madri
sempre presenti
anche nei sogni
perché sono la strada
loro sono la vita
loro sono la voce
di donna che grida
“questo è mio figlio”
nessuna pietà
ma comune rispetto
in quest’unica vita
per un bimbo
per un uomo
per un vecchio
per tutti e su tutto
a chiunque sia
straordinariamente diverso!
Elisena


Immagine  tratta da Google

Da madre dedico questo mio post a Betty e a tutte quelle madri  a cui ogni giorno viene richiesto coraggio per affrontare ciò che per noi è "scontato" e lo fanno.....senza mai nascondere un sorriso!

lunedì 15 ottobre 2012

Marie

L’acqua è spessa
dove non c’è un Dio complice a menarla
E l’acqua ha un prezzo
e in fondo al pozzo
vita
La stessa che nell’aria spezza il fiato
e incatena piedi di chi corre
 e scalcia lattine vuote
Fiori nati
da madri a pagamento
su materassi sporchi
nell’atto di dolore
Marie
 di vita sudicia
Marie
 mai vergini da sempre
che la misericordia ammazza
senza salire al cielo
e sui loro frutti maledetti
stende impietosa il velo!
Elisena



sabato 13 ottobre 2012

I Passeri

Li sento tra la siepe
negli anfratti di foglie pettinate ad alcova
Come fantasmi alati di piume cercano pace
Loro leggono il tempo nella pazzia del sole
Un richiamo antico al quale io
 non so dare ascolto
una foto di quiete
che solo un refluo di vento
può scompigliare
tra quelle foglie
dove c’è vita dormiente
  fatta di grandi voli
e di piccoli passi
come soli i passeri
sanno cantare!
Elisena



martedì 9 ottobre 2012

Particolari di donna

Fiocchi tra le mani e mani tra i capelli
Grandi fiocchi
Grandi
 come sguardi lunghi di ciglia nere
Un vezzo
Un cappello
Una borsa lucida
sull’asfalto suonato di grandine
  e tatuato di cielo
E troppi astri nel cielo
a complicare la semplicità d'una sottoveste
Particolari rilevanti
nei dettagli diversi
Particolari di donna!
Elisena


domenica 7 ottobre 2012

Il segreto dell'alba

Ritornerò
 e avrò gambe lunghe come il Sole
sui miei tacchi a spillo
mi sentirò in alto …
Più in alto
tra le nuvole
che danzano sorrisi
e di nascosto ingoiano le ombre
per non annerire il mare
Non avrò strascico di sposa
lungo il velo dei ricordi
 impazziti nelle ore
e calpestati dal tempo
E confonderò di mia grazia imperfetta
l’odor della notte
per condurti al sogno
e al mattino
io sarò ancora il Sole
che distrae i vetri
Un veleno per l’alba
consumata di grazia
che versa diversa
e nutre d’incanto
il segreto
 dove il sogno muore
al nascere del sole!
Elisena


martedì 2 ottobre 2012

L'Antitesi

Mi troverai nei sogni di mattone
nelle chiese senz’altare
nei campi bruciati
nelle mani  chiuse
nel sudore che bagna
e nel  gioco finito
Mi troverai
dove l’ armonia non lascia orme
ed  i versi non hanno rime
L’illogicità dell’amore
La mia coerenza
Elisena