lunedì 9 dicembre 2013

Perché possa il vento ....

Quando un albero s’innamora d’una stella
 l’anima sua di legna diventa fuoco
per lambire il cielo
e poterla  abbracciare
E’ soltanto allora scoppia l’incendio
che lascia a terra la cenere
e sospende nel cielo
l’odore della legna
perché possa poi il vento
 compire quel gesto d’amore
che posa ogni sogno
ai piedi di luce
d’una lontanissima stella!
Elisena



giovedì 5 dicembre 2013

Domani Niente Baci

Domani niente baci
E’ oggi che 
voglio stancare la mia bocca
con i baci impossibili
di tutto l’amore possibile
baciando le bocche dei volti sognati
 le labbra dei ricordi lontani
i profumi dei desideri celati
Una fila di bocche
una fila di baci
da stendere
come macchie di rugiada
caduta dai fiori più rossi
per rossettar
le bocche di ieri
in questa processione di oggi
che sporca di baci
i ricordi più veri
E domani?
Domani ancora baci …..
Elisena


martedì 3 dicembre 2013

La Notte di Natale!

Una notte il mondo ha visto
pastori e greggi abbandonar presepi
e stelle comete spegnersi dietro avvizzite siepi
Ha udito il canto triste d’una zampogna
cullare il bianco della neve
 mentre zitta cadeva in una fogna
E il suono buio di campane offese
 riscrivere il principio in cielo
 ripudiando Chiese

E a quella notte
così diversa d'altre
così fredda
così distante e sola 
nella disperazione in cui moriva il mondo
qualcuno ha dato un nome


Forse è proprio quellala notte di Natale
 la notte in cui ogni uomo
 con la sua capacità d'amare
può far tornare le stelle a brillare
 vedere la neve cadere
e greggi e pastori 
dentro ogni presepe

E in quella notte il mondo
a tutti ci ha indicato 
la possibilità infinita
per rivestir d'amore
questa nostra miserevole vita
L'esempio è custodito
negli occhi d'un bambino
nello stupore del suo sguardo
a cui spetta a noi soltanto
dipingerne il colore
che per sempre ne allontani
assieme a freddo e a fame 
i frutti dell'orrore

E se fosse nostro figlio
non c'è alcun dubbio
che ce lo stringeremmo al petto
 più d'un gesto d'amore
quella certezza d'affetto
il lottare per lui
per un mondo migliore! 
Elisena


sabato 30 novembre 2013

Nel Bistrot

Ho visto l’angelo della morte
seduto a un bistrot
 davanti a una tazza di caffè nero
 servito dalle mani d'un vento
freddo ed amaro

Lui era  lì 
seduto tra Parigi e l’infinito
trasparente come l’aria
come un' ombra 
sui bordi dei bicchieri

E l’ho schernito
quando ho sentito le sue dita
tra i miei capelli
 separarmi dai pensieri
mentre l’anima tremava

Io che da sempre illudo
 la mia paura a non aver paura
e scaldo il mio spirito con caffè bollente
in questo mattino 
di un anonimo Novembre 
lascio che sia quell'Angelo a bere
 i miei sogni già spenti
nel freddo fondo d'un bicchiere
      servito dal mio coraggio
 sul tavolo d'un bistrot
d'una Parigi così lontana
ove io non sono mai stata!
Elisena


venerdì 29 novembre 2013

Scrivo la vita

Scrivo la vita su un pezzo di carta
come se le mie mani appartenessero ad altri
come se la mia vita non fosse la mia
Così la felicità o il dolore parlato da frasi
 diventa un pensiero
abbandonato per sempre
come un grido dell’anima
che appare silente
E tra le mani posso stringerla ancora
questa mia vita di carta
che sento leggera
 perché dopo il punto
c'è il sentimento che insiste
e come un sogno non scritto
 romanza le righe di distanze nascoste
E mai ritorna sulla stessa pagina
il mio spirito a rileggere l’orme 
lasciate da sgorbi    
Quell'orme potrebbero diventar ombre
ed io le ucciderei
 ingannandole d'altre parole!
Elisena




lunedì 25 novembre 2013

25 Novembre 2013 - Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne



Nessuna Eva è figlia d’Adamo

Dieci dita di suoni
Dieci suoni di libertà
Cantano i lacci
 come briglie di perle 
quando strozzano i polsi
e trasfigurano i volti
E il silenzio non complica l'aria.
Mani di uomo
afferrano polsi 
e sprofonda nei fianchi 
l'ordinaria follia
Dieci dita di lame
Dieci lame di spari
E l’aria si tramuta in silenzio!
Elisena



sabato 23 novembre 2013

120 Gradini

120 gradini che salivano a un cielo
 così vicino 
a quella finestra 
dove la strada
 le case e la scuola
sparivano morbide
ai rumori e a la pioggia
per tornare serene
 al semaforo verde
e rosso soltanto
alla speranza 
d'attraversare e morire
sull’altra parte del marciapiede 
dove l'incerto 
partorisce nel mistero
la fede

Nell'aria contata
d'un misurato pezzetto di cielo
  dove c'è poco spazio
 vita sogni e paure
s'abbracciano a forza
e gomito a gomito
 giocano e crescono
 fianco a fianco
nell' indefinito domani
seduto su un davanzale
dove non sta in piedi
nemmeno un vaso di fiori 

Vedere un cielo adesso
sempre più lontano 
allo sguardo che s’arresta
e vorrebbe tornare
dietro i vetri di quella finestra
in quel piccolo spazio
dove c'è ancora
la traccia d'un sogno ch'attende

L’ultimo forse rimasto lì solo
con la paura e la vita
di quand'ero bambina!
Elisena


giovedì 21 novembre 2013

A Sora Maria

'N tempo a Roma ce viveva 'na donna
che se spostava poco da 'ndo abitava
e in quella via la conoscevano tutti
come a Sora Maria

Sempre in testa ar popolo dei li morti de fame
 lottava tutti li giorni pe fa la spesa
E se quanno pioveva
 nun poteva uscì de casa
era na corsa a rimedià
farina zucchero e caffè
si poi nevicava

Nun se faceva mai pestà li piedi
c’aveva sempre na risposta pronta
 sorrideva poco
ma quanno lo faceva
in quell’occhi sua ch’ereno scuri
io ce vedevo er mare
e le lacrime spariveno
 sazianno la fame
  
M’esercitava alla vita
me 'nsegnava er rispetto per er pane
che s’aprivi la credenza a casa mia
e delle pietanze c’era rimasto solo l’eco
ne trovavi sempre 'n pezzo
e 'tacci sua
quant'era bbono
pure duro come 'n sercio
era sempre 'n dono

Sta donna
mo sta 'n cielo a fa caciara
sta fa a guera a chi nun s’accontenta
d’avecce ogni giorno er pane fresco
e spreca la vita buttanno via tutto
 er cibo che je resta

Belli qui tempi de quanno a Roma
ce stava a Sora Maria
a conoscevano in molti
e sta donna era mamma mia!
Elisena


sabato 16 novembre 2013

Amo' ..... vorrei tanto ......

Amo'
vorrei tanto che aritornasse er tempo
de quanno l’aria ar mattino s’arzava riposata
e poi se guardava attorno
e vedeva noi due Soli
e tutto er monno
che ce girava intorno

E de quer monno 
così dorce e rosso come 'n cocommero
 na fetta sortanto c'abbastava
pe' sfamà la luna
e nun mannà sprecata
nemmanco 'na nottata

So tanto stanca adesso che la vita 
nun c’ha più quer gusto
mo che nell'aria 
 disperso ner tempo der giorno
  c'è l'odore de st'amore che more
D'en giorno che poi
nun è mai quello giusto.
Elisena



giovedì 14 novembre 2013

I Prati di Novembre


I prati di Novembre
freddi colori di vita
che tagliano il vento
E il vento
che annoda polvere e capelli alla nebbia
che cala sugli occhi
mentre il buio fruga tra i sogni
sotto spoglie di stelle idiote

Camminare sui prati di Novembre
e fuggir dal proprio volto
per nascondersi ad ogni sguardo
lasciando il corpo steso in un pensiero
 e fuori l’anima
 spettinata e arrabbiata
a respirar quella nebbia
di poche gocce
avanzate ai ricordi
che Novembre
continua a versare nella mente
mentre il cuore
s’allontana alla ricerca
d’un alito di sole
che tolga via per sempre
quei capelli dagli occhi! 
Elisena



martedì 5 novembre 2013

Il Lamento dell'Acqua

Amo i suoi capricci
dispersi tra gli umori 
di maree ammantate di schiuma
su corpi di conchiglie
nudi di vergogna e perle
 sparse a mo di stelle
 sull’ali di sirene
a far luccicar l’onde

Le sue leggende di salsedine
 storie sommerse e a tratti scritte
su granelli di sabbia
che il sole lentamente asciuga
e lascia ogni giorno all'alba
  il riportare a galla verità profonde 
agli occhi ciechi delle sponde

E quando sento dell’acqua il lamento
non credo sia il vento ad agitar le onde
ma vedo il dolore navigar verso un cuore
che seppur grande
 pian piano muore
nel suo stesso sale
dove ognuno di noi
ha sognato
ha sperato
 ed infine rubato 
 un po' di quel suo
 immenso amore!
Elisena


domenica 3 novembre 2013

Io Sono Pioggia

Io sono pioggia ...
pioggia che non bagna i ricordi

I ricordi …
cibo d’amore
che la pelle reclama
divorando il passato

Io sono pioggia
in questo giorno di Sole
di pelle affamata
che affatica il presente

E poi .... domani
domani sarò la goccia d'un ricordo
che sfamerà la tua pelle
 bagnando d’amore
quel piccolissimo raggio di sole
ch'è lì
... da sempre
 dentro i tuoi occhi!
Elisena


mercoledì 23 ottobre 2013

Sono Ombre

Sono ombre
sedute sui marciapiedi nelle notti di quiete
e anime dannate di giorno
 quando dalla mente nascono
per tormentarsi e tormentarmi
su un foglio di sentimenti
tra pensieri che si misurano
senza impietosir la terra
E muovono il vento
 spostano nuvole
a ricoprirmi il corpo
che nudo s’aggira 
nella mente
di sole mani vestita.
Queste sono le mie poesie
Vesti di fantasmi
fuori d'un armadio
sublimato dal tempo.
Elisena


mercoledì 16 ottobre 2013

Noi

Ho consumato quest’amore
ma non la sua poesia
No lei resterà per sempre
E sarà rima del tempo nel tempo
Fa niente se nessuno la leggerà mai
soffermandosi al titolo
In quello ci siamo già noi
 e la nostra storia!
Elisena


lunedì 14 ottobre 2013

L'altra me

L’altra me ha porte senza chiavi
 e farfalle come bambole
che porta con se nell'eterno gioco
d'un infinito copia/incolla d'azzurro cielo
su brutture di vita
E cuce dei ricordi i sorrisi
per farne sapore di labbra da leccare
quando la pioggia cancella via
 i colori dai fiori del suo mare
 L’altra me stamane m’ha guardata
e s’è seduta nel mio sguardo
 Ed io l’ho cullata
ninnata e addormentata
stringendola forte 
dentro i miei occhi
E quando dal buio imprigionato nelle ciglia 
l'ho sentita piangere
  allora l'ho lasciata andar via
con la paura che la luce di questo nuovo giorno
 potesse far di lei
un altro adulto
senza più sogni!
Elisena 


sabato 12 ottobre 2013

Per Amore

Senti solo un fruscio di voci
e pensi a una sposa
al suo velo che strascica lento
verso un altare di Sole
E invece t’accorgi ch’altro non è
 che la carezza del vento
alle foglie spose del tempo
che a terra soccombono
per morir d’amore
sotto il cielo d’autunno!
Elisena


sabato 5 ottobre 2013

Il mare dei Doe

A te John Doe stringo la mano
ch’afferrato il fuoco e nell’acqua ha sentito
scivolar via la vita

A te Jane Doe dono il mio scialle
per coprirti dal freddo e la paura
e dall’orrore ultimo colore
donato alla tua pelle

E a te Baby Doe
un eterno sorriso
che sia mano posata sui tuoi occhi
ora chiusi per sempre ai sogni

Ma il mare non ha colpa

Il mare conosce solo
il canto delle sue sirene
e io ieri ho cantato con loro
tra l’amaro dell’onde
finché quel canto
s’è tramutato in pianto.
Elisena

Naufragio di Lampedusa:
155 superstiti
111 cadaveri
circa 200 dispersi
e il mare piange 
e piangerà ancora ...

lunedì 2 settembre 2013

Esse 'n Poeta

Esse 'n poeta
nun vor dì sapecce fa co' le parole
imbroglià li versi
pe fa piagne la luna
e poi fa pace cor sole
No
esse 'n poeta vor dì
mischià er sangue co l’inchiostro
tanto fa sembrà er dolore
'na parvenza de piacere
Ma stanotte er nero
'tacci sua me fa paura
e drentro sta vita
 la luce proprio nun s’accenne
Sta a vedè che proprio a me sta luna 
 me sta a giocà 'no scherzo
e me vo fa crede
 che pure lei 
mo s'è messa a piagne ?!
Elisena


venerdì 30 agosto 2013

Un par de scarpe blu .....

Mì madre se perdeva sempre
e tutte le strade pe lei
nun c'avevano più nome
  Poi mi zia  j'ha messo
un par de scarpe commode a li piedi
e s'è allontanata pe sempre
senza fa rumore
So scarpe blu
 de pelle bona
e lei adesso pò cammina quanto vole
e pure sì piove o sotto ar sole
nissun dolore je consumerà le sole!
E quanno sarà er tempo
m'aspetterà su 'na panchina
seduta tra le viole
a parla de me co l'angeli
 che come lei cammineno
Così ch'io lascerò sta vita
senza avecce la paura de quer viaggio
perché se sa che su sta tera
noi semo tutti de passaggio!
Elisena


venerdì 23 agosto 2013

L'Eremo

Mi carezza la penombra dell’eremo
costruito su mattoni di verità
che ora muovono i colori della vita
impastati su un velo sottile di tenda
Ancora una grazia
Ancora un filo d’aria
a risparmiar la morte dei sogni
in questo luogo
ove io esorto fantasmi di strada
  a partorire l’anima
e scrivo per loro
difficili litanie
di parole così impietose
e così lontane
da ogni banale preghiera.
 Elisena 



mercoledì 21 agosto 2013

Haiku

Giochi di labbra
la pelle ascolta il
bacio di Giuda
Elisena



venerdì 16 agosto 2013

Via dal tempo

Distratta Estate
 scivoli via nella gioia della tua stagione
e scolli via dal tempo i miei pensieri 
 che invano viaggiano
per sedurre il Sole
e non farlo scendere
sotto l’orizzonte!
Elisena


martedì 13 agosto 2013

L'estate è

L’estate è 
il sole di notte che sotterra il temporale
mentre sul canto del mare
l’odor di salsedine
 stringe forte la mano all’afa infernale
nella corsa affannata del vento che sfiata
e lascia che l’orme
sian ombre di sabbia assetata
Naufragate emozioni
 d'un nubifragio di luci
che dura il tempo soltanto
d'una notte stellata! 
Elisena


giovedì 8 agosto 2013

Questo mio cuore ...

Questo mio cuore stonato
mi sorprende ancora
Lui
che non ha padrone
che non conosce altro sapore
se non quello del mio sangue
m’entusiasma coi suoi battiti di gioia
e dirompente tuona nel mio petto
per ingraziarmi d'ogni breve emozione
Lui
così generoso
così forte
così maschio
 lui vive nel mio seno di donna
e cullando ogni mio amore
sorride a questa vita
che l'ha consumato
e in ogni mio silenzio
suona forte il suo battito
per far sì ch'io in ogni dove
non dimentichi mai
che voce hanno i sogni!
Elisena