domenica 24 marzo 2013

Agnus Dei


 Non ho mai visto spiriti di farfalle
volteggiarmi attorno
ne fantasmi di fiori tornare a fiorire
Io stessa non ho spirito
ma solo un corpo
sempre più fradicio
sotto l’incessante pioggia della vita
che non ha chance
per tornare a sorridere
dalle fertili zolle di questa terra
Io sono come un agnello
creatura senza spirito
detersivo per gli uomini di fede
che puliscono col sangue
il mondo del loro Dio
da tutti i peccati
ogni volta ch’egli rinasce
E rinasce ad ogni primavera
come sterile fiore che non si rinnova
Non risveglia il suo spirito con altre idee
ne detta al suo popolo altre fiabe
prescrivendo gli orrori del passato
impartendo preghiere diverse
e comandamenti
che lascino in pace gli agnelli
creature troppo vergini nell’anima
per potersi smarrire!
Elisena