lunedì 3 febbraio 2014

L'odore della povertà



L'odore della povertà
è quell'aria viziata
d'affollati sudori
su pareti nerastre
che non hanno finestre

E' un cartello
un cane
un cappello
nella pioggia che chiede
sotto un ombrello

E' la paura che prega
chiusa dentro un cartone di Chiesa

L'odore della povertà
è quell’odore sgradevole
che nessuno dovrebbe assaggiare
e che più d'uno dovrebbe annusare

E’ l'ipocrita leggenda che narra da sempre
che poi basta poco per esser felici
basta poco per chi non ha niente
ancor meno
se s'è povera gente!
Elisena