sabato 15 marzo 2014

E sei tornato

E sei tornato  
dai miei tanti passati fatti di sepali
trasportati nella gerla vissuta 
sulle spalle della notte
E nuda s’offre nel ritorno la tua lingua
eccitante come una foglia di tè
infusa così per tanto in quel silenzio
ch’io adesso porto alla mia bocca
 dal calice alla vita
 per bere dell’amore il desiderio
e baciare a lungo un ritorno
che non reca valigie
dal viaggio intessuto
di dignitose partenze
dentr'ogni mio sentimento!
Elisena