mercoledì 2 luglio 2014

Estate balorda!

Nessun giorno di Luglio
può aprirsi al mondo
se non cantano le cicale
quando l’odor del caldo
resta appeso alle foglie
Ma dove siete
 mie amiche di penombre e sogni
Ho scritto per voi
canti da far ballare
 farfalle e falene
ubriache di rugiada
e assunto il silenzio
come grido ch'attende
il vostro ritorno
per graziare e benedire
quest’estate balorda!
Elisena