sabato 20 settembre 2014

L'ultima Luna!

Cicale e grilli del mosto ubriachi
suonate ancora per i miei sogni opachi
che il vento spettina nella mia mente
e infastidisce il mare
Un vento ch'esulta su un mare stanco
che trascina l'onde e stona il suo canto
nella lontana eco d'una vela antica
che s'avvicina e non lascia scia
ma abbraccia lo scoglio
nudo e fedele
che senza sudare
si lascia consumare 
con frasi e parole 
che pesci recitano
attorno a lui
come all' altare
E se reti ed ami il Sole esortano 
per far nascere il vino
api affamate ronzano pane
in questo cielo che sa di turchino
E s'orna l'uva
s'accendono gocce di sale
nella sosta d'un pensiero
affacciata a un davanzale
abbaia un cane
e nel silenzio appare
l'ultima luna 
ancora per danzare
quest'estate così breve 
ancora per sognare
fuori dal vento
prima della neve!
Elisena