mercoledì 24 settembre 2014

Mattino

Mattino fresco
che versi l’autunno nei miei campi
e lasci che il mare stia ancora a dormire
e lasci i miei occhi ancora a sognare
Mattino
così vicino alla notte
per assopirsi le ombre
 così pieno di foglie e di nidi
e di rami che resistono al vento
ch’ora ha preso a soffiare
Mattino presto
nell’odore della luce
tra i seni dell’alba
che allattano il giorno
tra i ricordi distanti
m’avvicini il tuo Sole
pronunci la vita
e mi vieni a cercare.
Elisena