domenica 21 dicembre 2014

A regazzì

A regazzì guardate attorno
te che sei stato fortunato a nasce
 da sta parte der monno
E nun cercà de cresce prima der tempo
godite li giochi adesso
perché er futuro è 'n compresso
'na serie de patti co la vita
ch’è tutta 'n’escaltion
 'n gioco più difficile
de quello da playstation

A regazzì guardete attorno  
e si accanto a te nun vedi artro che pianto
allora sbrigate a cresce
pe' te nun c’è tempo pe' li giochi
i libri e le carezze
Sto monno è 'na fogna
t’ha fatto nasce tra la guera
e subito dopo ha ammazzato la cicogna
Potrai diventà granne
ma dovrai dominà fame
e piegà paure
su sta terra d’acqua e mine
dovrai da core veloce
 senza carzature

A regazzì
a te che sei nato da sta parte der monno
e a te che 'na barca te c’ha portato
 oggi a 'n banco de scola
er destino v'affiancato
 prima de cresce
prenneteve pe' mano
 scambiateve l’occhiali
e cercate de vedè sto monno immonno
ripulito da guere e disprezzi razziali
Armeno voi che ch’avete 'n core
e 'n’anima 
e 'n cervello ancora sani
cercate de cambiallo
perché poi sto futuro arriva presto
 è già domani.
 Elisena