sabato 29 novembre 2014

Er Natale de chi resta e de chi nun c'è più



'N distinto giorno de 'n'anno forse
te sentirai più solo
e quer giorno
scarterai all’infinito 'n ricordo
ma io farò 'n modo che st’eternità
 te duri 'n'attimo sortanto
er tempo de posà l’occhi
drentro a 'na vetrina
e de guardà er rosso de 'n trenino che gira
 tra er bianco de 'na neve dipinta
e 'na stellina 'n po’ spenta
Te verrà da sorride
te rivedrai regazzino
capirai che de te
è 'nvecchiato sortanto er destino
 sentirai 'na carezza sfioratte la faccia
e portasse via solitudine e tristezza
perché drentro a 'n ricordo
ce so mille momenti
'n’artalena de vita
de sorrisi e de pianti
E si è vero che 'n pensiero
 è tutto quello che conta
m'avrai fatto 'n gran dono
in quer giorno speciale 
m'avrai regalato pe 'n attimo
ancora 'n po' de Natale!
Elisena


lunedì 24 novembre 2014

Nun me spezzà er core ...

Nun me spezzà er core
er core nun s’aggiusta
 è 'na machina de sentimenti
che manco la testa l'arresta
E 'n core spezzato poi
batte lo stesso
e fa 'n casino de rumore
perché flaggella de lacrime l'occhi
pe' nun sentì dolore
E nun se ferma manco quanno strappa disperato 
'n angolo asciutto dell'anima sua pe' scrivece 
de tutto er male c'ha 'ncassato
Ma poi 
cor tempo
se aritornerà a batte tra que righe
è capace che te leggerà sortanto
l'aspetto più bello de 'n ricordo
 dimenticannose er dolore
e de tutto er pianto
che st'occhi hanno versato!
Elisena


domenica 23 novembre 2014

I tuoi occhi nel mio sguardo


E’ che nei miei occhi
d’improvviso entrano i tuoi
che giungono da lontano
da molto lontano
per approdare nel mio sguardo
e diventare il tuo
E vedo le cose che detta la tua voce
in un brivido di pensieri
che m’accarezza la pelle
e ritorna il tuo odore
e sento il tuo freddo
mentre s’animano i colori del vento
del tuo vento
per te che un tempo
eri mia madre
e per me che adesso
sono figlia d’un indiviso ricordo
che veste i tuoi occhi.
Elisena

venerdì 14 novembre 2014

"Te Amo"


Io proprio
nun so amà in italiano
L’emozioni mia più vere
che se levano sincere
nascheno in dialetto e poi de getto
m’escono dar petto
E quanno parla er core le parole
nun c’hanno più punteggiatura
 fanno volà via le virgole e l’apostrofi
 che dell’idioma so le sfumatura
le regole severe de ‘na grammatica
che ce dona a tutti quer tocco
 de 'na parlata amletica
Amore mio
io nun so amatte in italiano
er core mio è romano
parla ‘n dialetto
 ch’è ‘n gergo ‘n  po’ sguaijato
e si te devo dì
 “ Te amo”
lasso fori pure l’accento
pe’ nun fallo cascà
su sto verso azzeccato!
Elisena

mercoledì 12 novembre 2014

Oggi io ...

Oggi io
non vorrei sognare per me
in fondo la vita m’ha dato tanto
m’ha dato l’amore d’una madre
e la forza e l’onesta d’un padre
 m’ha dato il cuore grande d’un uomo
e poi la felicità d’un figlio
e un lavoro
e una casa
e soprattutto m’ha dato
tempo per goderne
e l’educazione nel guardarmi attorno
E allora io oggi
vorrei inseguire l’impossibile
per ciò che ho visto
e che non ho mai disimparato
dai miei difficili ricordi
e senza violare il volto
di chi ha graziato
sorriso e pianto
vorrei prender per mano i passi delle ore
che il tempo ha spezzato
e misurato continua ad invecchiarle
in un susseguirsi d'attese scomposte
che la disperazione tramuta
 in dignitosa speranza
e poi la speranza 
in punta di piedi
assegna al sogno!
Elisena


venerdì 7 novembre 2014

Pioggia Sbadata ...

Pioggia sbadata
ti rovesci nelle buche
 vuoti dimenticati dai sentimenti
e tessi lentamente uno stagno d'acqua magra
 che sfida il cielo
e come una madre segreti sotto quel velo 
 ogni mia esitazione
allontanandola dal Sole e da chi
 potrebbe ferirmi 
usando l'arma
 delle mie debolezze!
Elisena


lunedì 3 novembre 2014

Libertà

Quando il pensiero è più lungo del giorno
affronto le ore sul confine del tramonto
affinché non muoia
 senz'aver prima dato luce all'impossibilità 
che riveste l’importanza d’un’ombra!
Elisena