venerdì 17 aprile 2015

Dedicata a mia Madre

Stavi drentro a lo spazio de 'n lamento
dove nun c'era più posto ne' pe me
ne' p'er silenzio
e nell'assurdità da vita
che te girava attorno
io raccojievo pe te ogni ricordo
pe nun fallo cascà fori dar sogno
Elisena