mercoledì 15 luglio 2015

Sopra di me

Quando un ricordo mi cade addosso
  esagero di poesia nelle stanze dell'emozione 
Ma poi giunge un suono d’adesso
e mi versa addosso un secchio colmo di silenzio
da bagnarmi il cuore
e sento la felicità d’allora
tremare di freddo.
Elisena


2 commenti:

  1. Splendide parole brava come sempre Eli
    Un abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. dentro di noi abbiamo dei luoghi remoti che spesso fatichiamo a trovare. Poi arrivano giorni in cui delle porte chiuse con rabbia si aprono lentamente e dalle stesse, esce una luce che ci porta indietro nel tempo. Sono istanti, dove acquisiamo una consapevolezza che attinge da risorse antiche e consente di aprire nel presente, varchi ritenuti dubbi o...ambigui. Sono momenti di crescita, di concreta evoluzione da respirare in segreto. Un segreto necessario per evitare il getto freddo della statica razionalità, che non vuole l'uomo, libero di attingere dalla fonte intima della saggezza sua.

    bellissima e vera
    un abbraccio
    giordan

    RispondiElimina

Ogni plagio sarà perseguito a norma di legge.