giovedì 17 dicembre 2015

Era la sera del ...

Era la sera del 24 Dicembre
 d'un anno impossibile
quando per sbaglio
ho lasciato fuori le mie favole
e fuori c'era un freddo cane
La mattina seguente
ho fatto colazione con i soliti biscotti
Ma era la mattina d’un giorno di festa
d'un giorno chiamato Natale
d'un giorno maledettamente inattuabile
se non hai qualche sogno da intingere
 in una tazza di latte
E senza una buona colazione
non puoi ingannare il destino 
Allora sono uscita in ciabatte e pigiama
e quando gli auguri hanno iniziato
a nevicarmi addosso
ho spettinato tutta la mia fantasia
per rianimare dal freddo
qualche mio lieto fine
Dopo mi sono specchiata
ero sempre io
in ciabatte e pigiama
ma sembravo felice.
Elisena


lunedì 14 dicembre 2015

Ripetiti

Ripetiti come un giorno
come una notte
come un sogno
e diventa la mia abitudine!
Elisena


domenica 13 dicembre 2015

Dovrei innamorarmi più spesso

Quella volta che mi sono innamorata
era tutto più semplice
Il cervello dev’essermi impazzito
e non ha badato a spese
I conti mi tornavano sempre
M’era diventata simpatica
persino la tabellina del nove
In poche parole era tutto più bello
Poi è arrivato l’amore
Ma è stato tutto diverso
Una matematica pura
piena di problemi
per non parlare delle incognite dei vestiti
che in certi giorni
sembravano tutti di taglie sbagliate
L'amore in se è tutt'altra cosa
 non ti fa perdere la testa
anzi a volte ti fa venire una fortissima e fottutissima emicrania
Credo che dovrei innamorarsi più spesso
perché mi farebbe tantissimo bene alla salute
Elisena


giovedì 10 dicembre 2015

Gli amori più belli?

Gli amori più belli?
Sono quelli che non devi "sopportare"
perché non ti privano di parte del cuore
e ne resti innamorata per sempre
 In fondo
tutti gli altri
altro non sono che 
una dipendenza d’affetto
un'assuefazione d’abitudini  
ma non puoi farne a meno
e spesso
finisci con l'amarli 
Elisena


martedì 8 dicembre 2015

La lunga attesa

E' così lunga l'attesa d'un bacio
che a volte mi trascina lontano 
 per poi sospendermi all'ingresso
 d'un ignoto sublime
lì … 
in quel posto confuso
dove iniziano i sogni
Elisena


lunedì 7 dicembre 2015

Ieri avevo fame

Ieri avevo fame
Così ho mangiato tutte le briciole
di quei sentimenti che mia madre
aveva smarrito negli angoli di casa
dietro ogni porta
e ho sfamato il mio cuore
Oggi siedo piena dei suoi avanzi
in uno dei suoi cantoni
a godermi ancora del suo odore
perché so che a breve
 la fame del cuore
ogni giorno mi renderà 
sempre più orfana
Elisena


domenica 6 dicembre 2015

Puntualmente io ...

Sono me stessa sempre
anche quando ogni luogo
è fuori di me!
Elisena


giovedì 3 dicembre 2015

Quel giorno che

 Quel giorno che sono diventata grande
non avevo un'età ben precisa
ma ho visto mia madre più vecchia
e mio padre più stanco
Le mie bambole hanno perso la voce
e la mia voce è diventata diversa
Quel giorno ho visto alcune cose 
diventar più brevi
ed altre più profonde
Ho capito che dovevo imparare
 ad amare la vita dei ricordi
e a giocare con bambole mute
Non so dire esattamente quale giorno era
ma quel giorno m'ha cambiata la vita
Elisena