domenica 22 maggio 2016

Ho un animo di buon gusto

La mia paura è 
una femmina goffa
che mi nutre di sangue freddo
Così bestemmio con garbo
e con immensa grazia 
prendo a schiaffi
inutili sorrisi
E tutto
per non morire ogni giorno
Elisena


sabato 21 maggio 2016

Innamorarsi

Sentiva che Lui
 stava diventando troppo importante
Che le aveva già preso il tempo dei pensieri
e mischiato pioggia e guai
in una sola nuvola
Non trovava più i suoi giorni
Troppo in fretta
Apparteneva già a Lui
Troppo tardi
Nei suoi anfibi
non c'era più spazio 
Era già scalza
e su un tappeto volante
Elisena


giovedì 19 maggio 2016

Siamo nostri

Occhi e mente occupati dal cuore
e un cuore abitato da un amore di sempre  
La strada intorno sovraffollata da sogni
e tanto spazio dentro per viverci ancora
Nessuna porta chiusa
Siamo due 
Una "proprietà privata" 
Elisena


martedì 17 maggio 2016

Giusto così

Lui era quel simpatico fastidio
d'uno sguardo indiscreto
I suoi occhi …
l'unico colore che volevo mi guardasse
Lo trovavo bello
Lo sentivo maschio
Da impazzire
Era la giusta combinazione di nudo
in un mare di vestiti
Quel perfetto perché delle onde
 che eccitano il mare
Elisena


venerdì 13 maggio 2016

Era già Maggio

Ero uscita a cercare la Primavera
e come una cretina
avevo lasciato in macchina l'ombrello
L'inverno m'inseguiva
Non voleva proprio smetterla di starmi appiccato
nonostante gli avessi dato l'addio
con il cambio nell'armadio
e riesumato i fiori dei miei abiti leggeri
Soffiava forte
M'alzava la gonna
e mi piangeva addosso
Era già maggio inoltrato
Avevo i piedi gelati
la pelle a mortadella
e tante di quelle maledizioni
da riempirne un calendario
Decisa a non dargliela vinta
a collant e stivali
mi rifugiai nei ricordi
confusa dai sogni 
e disorientata da un delirio di febbre
 Ne uscii dopo un paio di giorni
pallida come quel sole
che mi sfotteva dalla finestra
Non avevo più un filo di voce
ma per fortuna
ero ancora viva.
Elisena


giovedì 12 maggio 2016

Quelli come me

Quelli come me 
sono quelli che nascono ogni giorno
 alla fermata del tram
e qualche volta muoiono sul lavoro
Quelli che ti sorridono con la bocca
e ti guardano con gli occhi
e che quando sudano
fanno rumore
Quelli come me
hanno paura dei tuoni
e disinnescano bombe
Quelli come me
sono convinti che
giocare con le carte delle caramelle
ne conservi la dolcezza
e che gli alberi parlino
e che i fiori piangono
Quelli come me
hanno il vizio di crederci 
ma non dimenticano
Quelli come me
aspettano l'estate
e quando arriva 
l'aspettano ancora
Elisena


martedì 10 maggio 2016

Esco

Esco
Vado a comprarmi un po' di felicità
Non so come potrò pagarla
Il mio cuore l'ho speso tutto per te
Tenterò di acquistarla all'usato
con un sorriso
o con una lacrima
T'ho lasciato l'immancabile lettera sul comodino
Non aprirla subito
Aspetta qualche ora
O qualche giorno
O se veramente mi hai amata
non aprirla mai
Dentro ci sono gli ultimi
due o tre sogni che avevo fatto per noi
e un fine diverso di questa favola
che s’è complicata nel tempo
In fondo anche i brutti fine  
hanno diritto di vivere 
e io ancora non ho deciso se ho smesso d'amarti
Ma non voglio odiarti
Prendo me
la mia vita e la mia instancabile fantasia
per ricominciare a scrivere d'amore
perché scriverlo
è molto più facile che viverlo
e sognare ogni tanto d'esser felici
è molto meno complicato che
fingerlo d'esserlo ogni giorno
Elisena


domenica 8 maggio 2016

L'abito rosso

Si sentiva bella in quel suo vestito
Era la nota che spezzava il bianco e nero
d'una giornata di pioggia
la carezza che le onorava i seni
l'altra pelle sulla sua pelle bianca
Era sentirsi diversa
Era come fermare il mondo
per lasciarsi guardare
da occhi d'un attimo
Era l'abbraccio da mostrare a tutti
Era il suo abito il più bello
L'abito da imporsi sempre
anche quando non è festa
Era l'abito giusto per spogliarsi dalla solitudine
ed appendere il vuoto su una stampella
Elisena


sabato 7 maggio 2016

Bene

A volte ho amato male
Avrei potuto far meglio
E' che non sempre mi riesce d'amare completamente
Elisena


venerdì 6 maggio 2016

Quei ritorni

E poi ….
ci sono quei ritorni che non finiscono mai
Al di fuori d'un treno
Dentro di te
Nella tua stanza
spostano il Sole
fuori la notte
E passano ai giorni
Ingrandiscono il cuore
Riparlano agli occhi
e a ogni cosa ch'è ferma
Ritornano a casa
dove tutto è lontano
nella tua casa
in quel cassetto
di tutta la vita
Elisena


lunedì 2 maggio 2016

L'Appuntamento

Non so nemmeno di che colore sono i tuoi occhi
ma t'ho lasciato un po' di sole
e un lungo orizzonte
e tante ipotetiche carezze
e mille notti d'estate
Spero che con tutte queste cose io 
domani
potrò ancora pretendere d'incontrarti  
visto che non ho fatto in tempo 
ad entrare in quel tuo sguardo
perché tu distrattamente
hai inforcato gli occhiali
e senza volerlo
m'hai strappato le ali
Elisena


domenica 1 maggio 2016

Un tempo questi

Non erano ricordi
Erano solo vecchi momenti copiati dai giorni
Mi bastava vestirli di nuove emozioni
E tutto mi sembrava
fedelmente insolito
Elisena