martedì 28 giugno 2016

Tre passi

Uno ... due 
tre passi
Ma quanti ne dovrò fare ancora
per allontanarmi dalla solitudine ...
E alla fine 
troverò un'altra fine
mentre io ho bisogno d'un inizio. 
Elisena


domenica 26 giugno 2016

Il barattolo delle caramelle

Per me che
avevo smesso di credere a Babbo Natale
e alla Befana e
visto l'avvicendarsi delle guerre
anche nella pace nel mondo
 non c'erano più promesse da fare
in attesa d'un premio
Era come se qualcuno
avesse dimenticato apposta
aperto e ben in vista
il barattolo delle caramelle e delle bugie
Potevo farne una scorpacciata
e mentire spudoratamente
con la bocca sporca di zucchero
tanto le bombe
sarebbero continuate lo stesso a cadere
e prima o poi
avrebbero colpito anche
quel barattolo rimasto vuoto
Elisena


sabato 25 giugno 2016

Dovevo farlo

Iniziai a fissarlo
e penetrai i suoi occhi
col mio cuore vacillante
al gioco dei sentimenti
Dovevo capirmi
Dovevo saper per chi
sarei vissuta ogni giorno e per farlo 
dovevo vedergli l'anima
e tutto l'impossibile da sognare
Dovevo se volevo ogni giorno
esser pronta anche a morire.
Elisena


venerdì 24 giugno 2016

Senza me

La mia anima è libera d'invecchiare
perché per lei 
invento giorni senz'età
senza sesso
senza paura
Elisena


mercoledì 22 giugno 2016

Era un Amore

Era un amore nato fuori dal giorno
fatto di sogni difficili
che si rompevano di notte
 come le stelle d'agosto
 Era un insulto al pudore
un putiferio di passione 
in un viavai di sentimenti
che non avevano inizio
e per questo destinato
 a non poter finire
Elisena


sabato 18 giugno 2016

La sua bocca su di me

La sua bocca su di me
 piegava la notte
e su quelle labbra 
s'inginocchiavano i sogni
Elisena


mercoledì 15 giugno 2016

So tutti Amori

Ciao
me chiamo Maria
ma che ce faccio io
chiusa drentro a 'na rima de sta poesia?
Ciao
me chiamo Armando
credevo d'esseme perso invece te 
m'hai piazzato qui
 drentro a sto verso
Ciao Armà
Ciao Marì
voi siete du nomi tra ste righe
ma ortre de sto fojo siete mijoni
 mentr'io so sortanto 'na parolara
c'ha preso 'n prestito
da 'na lesbica e 'n gay
i nomi e er core
pe componece 'na poesia d'amore
e fa bacià Venere e Luna
 e abbraccià Giove e Plutone
E poi subbito
già da domani sotto er Sole
falli amà senza a paura
de ritrovalli su 'na lista
de morti ammazzati
pe mano de 'n razzista
Ciao Marì
Ciao Armà
Grazie pe i nomi co cui v'ho chiamato
 e soprattutto per core che m'avete 'mprestato 
Elisena


lunedì 13 giugno 2016

Eva per sempre

Dovevo uscire
 da quel suo maledetto amore
Dovevo farlo subito
e in fretta
prima che le sue mani si svegliassero
Ma ogni mio gesto faceva rumore
anche il solo respiro
Mi spogliai piedi e cuore
Feci pianissimo
ma non troppo per le sue mani
Lui mi tolse il respiro
Ora sono tra tanti altri respiri scalzi
E qui non c'è nessun paradiso.
Elisena


venerdì 10 giugno 2016

E lo sono ancora ....

Dovevo esser follemente viva
 per riuscire a suicidarmi d'amore
E lo sono ancora  
Ma sono morta più volte
Elisena


giovedì 2 giugno 2016

Quel "Io ti amo"

Avrei voluto dirglielo
Avrei dovuto
perché quel "io ti amo"
mi mordeva le notti
e si succedeva ogni giorno
Ci avevo provato
davanti allo specchio
come in un libro
Ma davanti a lui
finivo col perdermi
in ogni pagina
Elisena