domenica 2 settembre 2012

E' domenica mattina

Sbadiglia lento un semaforo
 sulla strada deserta
 abbaia fiacco un cane
e tace il gallo straniero al giorno
Dormono le auto
e dietro le persiane socchiuse
si rilassano i respiri
in un dolce disturbato invito alla vita
tradotto in canto d’uccelli
Rintocca la campana
 ad uno ad uno
dei fedeli il nome
E forte il buongiorno 
nasce dentro un bar
che espande di caffè
 e cornetti
e stampa
il suo profumo intorno
Nubi di silenzio
Nubi di campane
Nubi d’uccelli
nei viali fermi
scompaiono al suono d'una radio
che annuncia
è domenica mattina!
Elisena