mercoledì 10 giugno 2020

al suono delle lacrime
nascoste dentro una chitarra
Mi ferirò con le corde
tra sentimento e mani
fino a non avere più voce in questa pagina
che renderò infinita
al quinto rigo del tempo
E resto io
pubblicitaria solitudine
d'un'abitudine di vita
Resto sola
Troppo sempre
Elisena

lunedì 8 giugno 2020

che mi salta dentro
Molto più solo di me
 che non ho più niente
da farmi rubare 
Elisena

mercoledì 27 maggio 2020

E pure c'ho creduto
e sperato che 'n giorno sta rota 
se sarebbe girata
E a forza de credece
me so stancata
E se vede che er Patreterno
c'ha messo 'n freno
su 'na strada spiovente
proprio che in quer mentre
ce circolava 'n sacco de gente
Così che ar monno 
a chi stava pe scenne
co le scarpe e la camicia
nun je n'è fregato gnente
Ma a chi nun aveva mai toccato er cielo 
je rimasta attaccata ar fiato 'na salita e la fatica
de nun volè sbuciardà le stelle
 pe resiste a la notte 
tanto d'avecce 'na pezza de sogno tra le dita
pe scrivece addosso ogni matina
Elisena


martedì 12 maggio 2020

ho provato a scriverti
Ma è stato inutile
Era impossibile il tuo indirizzo
Ho provato a parlarti
Ma è stato inutile
Era impossibile il tuo ascoltarmi
E non mi è rimasto altro che pensarti
Allora si
Ti ho pensato
E l'ho fatto così forte
da scriverti e parlarti
D'altronde
in questo tuo silenzio
i miei pensieri viaggiano aperti
E diventano passi
Che diventano giorni
E dire che
i giorni passano in fretta
Fanno presto a diventare anni
Ma nessuna madre diventa mai tempo
Nessuna
E dire che
Sembra ieri
Elisena

martedì 5 maggio 2020

LOCKDOWN

Ho liberato la mia anima
tanto a lungo tenuta nel suo specchio
perché lei è così forte e generosa
che sa amare
senza labbra
senza mani
Lei sa che l'amore non può fermarsi
 Sa che io 
non mi voglio fermare
Così le ho aperto lo specchio
e ancora una volta
gli occhi e il cuore
perché in cambio 
scrivesse per me 
su la carta malata del tempo
del mio amore di labbra
di mani 
e poi per sempre 
Elisena

giovedì 23 aprile 2020

e mi guardi come io non mi conosco
E non mi pare sia poco
se lo considero amore 
Elisena

giovedì 9 aprile 2020

Se non puoi amarmi
Se non puoi starmi accanto allora
 lascia che i muri diventino parole
e le parole amore
e l'amore vita
Quella vita che adesso
ha tanto fame di aria
Elisena


domenica 5 aprile 2020

Ma con gli occhi guardiamo lontano
tra gli alberi e il domani
Anche se
qualche volta
l'urlo d'una sirena
spaventa gli alberi
e cancella il domani
Ma poi arriva il vento
Un vento sottile
che spettina foglie e capelli e paura
e tira calci lontani nel tempo
 E in quel vento c'è tutto il bello 
e il brutto della vita
Ma non è un vento vero
E' solo il nostro respiro 
Elisena


martedì 24 marzo 2020

Me so arzata
e scarza come 'na disgraziata
ho aprito e tende
e me so affacciata
Er semaforo dormiva
le machine nun passaveno
pe strada nun c'era 'n'anima
e l'animali nun parlaveno
Me so strofinata forte l'occhi
e me so data 'na pizzicata
Me credevo d'esseme sbajiata
o d'esse diventata sorda
da 'n giorno a n'artro
drentro 'na nottata
Ma er pavimento sotto i piedi me gelava
Me diceva ch'era tutto vero
E fori Roma
zitta zitta
me guardava
Me sembrava mi madre
Co sti palazzi granni come l'occhi sua
e 'n velo nero
come de paura
Me so rimessa a letto pe cancellà ogni cosa
Pe risvejamme dopo
Magari cor campanone
Io però d'esse lontana
da parole e abbracci
me ne so accorta eccome
così penso e sogno de tutto
co l'occhi che me fanno rumore
Perché pe vince tutto sto silenzio
te devi sentì eterna
Anche si c'hai le buche
Anche si c'hai mille paure
Elisena

lunedì 16 marzo 2020

riapriremo i cancelli delle scuole
il chiasso invaderà i cortili
e tutto sembrerà come prima
Quando tutto sarà finito poi
 le strade torneranno confuse
in un traffico d'abbracci
e di auto e di passi
E i semafori e le luci
profumeranno di caffè
Quando tutto sarà finito la vita
 busserà alle nostre porte
ma non tutte s'apriranno
ma noi
ci sentiremo eroi lo stesso
così fortunati 
nello stringerci la mano
E per farlo ancora
cercheremo di dimenticare
tutte queste strade vuote 
e le distanze che l'oggi 
ci ha cucito addosso
in un unico vestito
 Quando tutto sarà finito forse
non risparmieremo più l'amore
Ma sarà difficile
Noi siamo troppo bravi a dimenticare
Elisena


giovedì 12 marzo 2020

Ma la finestra è aperta
E il sole è aperto
E nell'aria cieca e distante
 le distanze d'un abbraccio
carezzano il deserto
Restiamo a casa
Solo qui fa rumore la speranza
qui 
tra pareti e soffitti 
ventri di madri
 arcobaleni di carta
 E andrà tutto bene 
ELISENA

mercoledì 4 marzo 2020

In uno di quelli in cui
neanche l'aria riesce a respirare
mentre la vita ha ben altro da fare
E lega fili spinati di confini
per fermare chi scappa da una guerra
in un balordo odore di indifferenza
dove nessuno scioglie quei nodi di ferro
Mi chiedo perché le cicogne volano ancora alte
e a quale Dio portano quei bambini consumati
violati e poi dimenticati anche da me
che in piccola parte adesso sono
in quel resto del mondo
che muore d'altro
nella sua consapevole vergogna
Elisena


giovedì 27 febbraio 2020

che non possono raggiungere il mare
e dentro la mia coerenza
scarto nel vuoto
le stonature degli Angeli
Ma sogno spesso il mare degli occhi
e un cielo che parla
Lo faccio
 senza volerlo
E la mia stupida anima
lo fa con me
Elisena



domenica 16 febbraio 2020

https://twitter.com/ElisenaMigiani
Lei non diventava mai quella
che il tempo voleva diventasse
Era bambina e donna
Era madre e figlia
Era bella
Era brutta
Era guerriera
e prigioniera di quel tempo
che nel tempo la seguiva
e sulla sua pelle piena di perché
versava altro tempo
in una lenta guerra di favole e di foto
che la riportavano
nel suo specchio di sempre
Ma lei sapeva staccarsi dal tempo
e consumare sogni
 nel suo libro mai scritto 
Ed io non smetto mai di leggerlo
anche se solo
in un riflesso di vetro
anche se solo
in un graffio di tempo
E resta lei
Elisena


lunedì 3 febbraio 2020

https://twitter.com/ElisenaMigiani
Devo riprendere a sognare
Ho ancora inchiostro nella mia penna
e tanta luce nelle vene
Ho già strappato molti fogli
ora non mi resta che
 separarmi dal buio
e scendere su una pagina
che non sia di carta 
Elisena


venerdì 17 gennaio 2020

Dovremmo avere tutti la possibilità di sognare e senza chiederla in prestito alla vita

Dovremmo avere tutti la possibilità di sognare
e senza chiederla in prestito alla vita
Io che so' nata drentro 'n palazzone
co poco spazio pe' sognà
e du occhi granni d'immagginazzione
A me che sta vita m'ha chiesto sempre er resto
e io che scema
l'ho capito solo adesso
mo che nun me sto più zitta
 e che me so 'mparata
a nun scappà da gnente
mentre vivo de sogni a la giornata
Cresce de fretta
chi nasce drentro a 'na borgata
e si c'ha 'n sogno o 'n desiderio
deve fa 'n buffo co' la vita
pe' comprasse 'n'angolo de cielo
'ndo mettece drentro tutti quei sogni c'ha sognato
e poi aritornà ancora
 a sognà quer tempo 
così
pe' com'è stato
E io de tutto quello ch'è er passato
mo me conservo er mejio
 d'ogni cosa che m'ha dato
 Quer pezzetto de cielo m'appartiene 
E' mio
 L'ho pagato
Elisena