lunedì 22 settembre 2014

Me rifarei le trecce

Io nun so abituata a invecchià
Sarà che c'ho li pensieri ancora co le trecce
e che a lì sogni je do er permesso
de sta fori de me fino alle sette
Ma quanno lo specchio
me parla e nun me mente
m'accorgo d'avecce 'na ruga
ch'è pure 'n po' 'gnorante
Artro che saggezza
questa me se sta a porta via sortanto
quer poco de bellezza
Se solo la potessi cancellà
e co lei tutti quei malanni
che 'tacci loro
t'arriveno co l’anni
Me rifarei le trecce
libererei li sogni giorno e notte
lascerei fori de casa lì pensieri
e o specchio nell'inquadratura
nun me mostrerebbe de la vita
solo sta gran fregatura!
Elisena