lunedì 25 luglio 2011

L'ATTICO PIU' BELLO DE ROMA!


C'è n'attico a Roma ch'è n'amore
pure si è 'n quarto piano senz'ascenzore 
E drentro alle serate de carma
quanno nun ce nemmanco 'n filo de vento
io m'accoccolo su nà sdraia
e de' 'n sonno me gusto
 l'assaggio lento lento
Me fa compagnia 'n grillo canterino
che nun è quello de Pinocchio er burattino
No questo signori mia
 è 'n grillo cittadino
che sà quann'è l'ora giusta
pe intonà 'n concertino
E quann'inizia inizia 
co l'ali sue me lagna 
nà specie de ninna nanna
 ogni pennicchella diventa 'na figata
  grazie a lui che nun c'ha nemmeno 
'na nota stonata
Ao la magia de sto barcone 
fa Roma mia più bella
da fa 'nvidia ar cuppolone
Co sta vista sui tram che passeno
 le saracinesche che poi s'abbasseno
E quanno pure le machine
 se saranno parcheggiate
voi lassateme dormì
 nun me svejate!
Elisena