domenica 17 giugno 2012

Il Mattino d'estate


Il mattino d’estate
ha il sapore di chiese svuotate
nell’arido suono di campane assetate
Il mattino d’estate è fatto di sole
è fatto di mare
è una spiga di grano
è un amore vicino
è l' aereo che passa 
scuote i cuscini
e una sveglia che muta
non conosce abitudini
è un autostrada di giugno
al casello d’un sogno
è la cicala che lagna
dietro a un cespuglio
è il sale sulla favola
in un sole che scivola
è una poesia di ricordi
che inventano Luglio!
Elisena