domenica 23 settembre 2012

Il mare di notte

Dormono le ombre
mentr'i pensieri vivono al rumor dell'onde
e cieca di schiuma la luce inciampa 
e non s'effonde
Notte senza Luna
compagna di veglia
calpesti la sabbia e mi siedi accanto
mentre il mare morde del buio i bordi
e alle barche al molo fa vibrar le corde
Non mi stringi la mano
ed avida lasci che tempo e pensieri
 affannati graffino l'assonnati velieri
Rompi il nero con un gioco di stelle nel cielo
riporta al mare l'odor dei gabbiani
e posa un bacio di voce sull'onde
 e poi fanne sogno
di questa notte pesante!
Elisena