venerdì 3 settembre 2010

Il mare non piange


Il mare non piange
raccoglie le pene e
su scogli l’infrange
Poi col suo corpo salato
bagna gli occhi di rocce
Come lacrime
…due sole gocce
E le sue onde dopo richiama
Le calma

 le culla e dalla spiaggia 
poi le allontana
Elisena