martedì 20 settembre 2011

A Francesco, il grande Guccini!

Arrangio un brano senza musica
avventurandomi in un grazie
composto solo di parole
Di quelle che passano inosservate
nell’osterie
nei fiaschi di buon vino
che tra un bicchiere e l’altro
apron gli occhi
ai quotidiani banali dettagli
scampati spesso
dentro gli occhi degli amanti
ma non dei diversi
dei persi
Dentro a quelli di chi ha creduto
e di chi ci crede ancora
 che verità ed emozioni
 non risparmiano i cattivi
ne santificano i buoni
E’ un grazie improvvisato
adattato al mio ritenere
 tra passaggi d’abiti e di tempo
di guerre
di politiche e
di generazioni
dove il mito mai s’è spento
presente vita del momento
Francesco
tu non sai che io
 canto ancora le tue canzoni
e conservo ancora
tutte le mie illusioni!
Grazie Francesco!
Elisena


Questo post è dedicato a Francesco Guccini, un musicista, scrittore  e cantautore italiano. È anche sporadicamente attore, autore di colonne sonore e di fumetti; si occupa inoltre di lessicologia, lessicografia, glottologia, etimologia, dialettologia, traduzione, teatro e di canzoni per altri interpreti (informazioni tratte da Wikipedia)